AIRC 5x1000 staminali

Un programma speciale di oncologia clinica molecolare

Unità Operativa 4 - Elisabetta Ferretti

Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

logo sapienzaIl Laboratorio di Oncologia Molecolare è parte del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università "La Sapienza" di Roma, e svolge la sua attività nel campo della genetica dei tumori e dell’oncologia molecolare. In particolare, la ricerca di questi anni si è concentrata nello studio del legame fra biologia dello sviluppo e insorgenza dei tumori, specialmente per quanto riguarda tumori cerebrali, neuroblastomi, tumori al seno e al colon, leucemia a cellule T. Il laboratorio è inoltre impegnato nella ricerca sulle vie cellulari di trasduzione del segnale aventi un ruolo oncogenico o oncosoppressore.La principale linea di ricerca del gruppo riguarda il gene Hedgehog (Hh). Si tratta di un gene implicato nella fase embrionale, responsabile del corretto sviluppo del piano strutturale del corpo e della formazione dei diversi organi. Recenti studi indicano come il gene possa essere implicato anche nei meccanismi di rigenerazione delle cellule staminali adulte e nello sviluppo di alcuni tumori

 immagine campus sapienzaNumerose evidenze scientifiche mostrano l’attivazione di Hh nel tumore del polmone e del colon, la cui crescita viene bloccata dall’inibizione del gene. Hh è stato rilevato anche nelle cellule staminali tumorali di colon (CCSC, Colon Cancer Stem Cells). Non a caso, l’inibizione di Hh tramite l’inibitore Genentech GDC-0449 è attualmente oggetto di una sperimentazione clinica come trattamento in seconda linea di terapia per il carcinoma del colon-retto in fase metastatica, ed è stato già utilizzato con risultati promettenti nella terapia del carcinoma a cellule basali e del medulloblastoma. p53 è una famiglia di fattori di trascrizione implicati nello sviluppo, nella risposta allo stress e nell’apoptosi. Tra questi, p53 sembra cooperare insieme a Hh nel regolare la divisione asimmetrica oncogena delle cellule staminali, ∆Np73 e ∆Np63 costituiscono dei probabili oncogeni e TAp73 sembra avere un ruolo fondamentale nell’apoptosi farmaco-indotta e nella sensibilità alla chemioterapia.

Gulino teamPer questa ragione, l’attività dell’Unità nell’ambito del Progetto si è concentrata sull’indagine del ruolo di Hh e dei membri della famiglia p53 nelle CSC di carcinoma del polmone e del colon, e nella ricerca di specifici inibitori diretti contro Hh per il controllo delle crescita delle CSC. Il livello di attività della via di trasduzione del segnale di Hh è dapprima rilevato tramite misura dell’espressione dei loro componenti (mRNA e proteine), la loro localizzazione cellulare e attività di segnale. Il ruolo di Hedgehog nelle CSC è poi indagato amplificandone o riducendone l’espressione e valutando la capacità di formazione delle colonie in vitro o la capacità di crescita di tumori derivati da CSC su modelli in vivo.