AIRC 5x1000 staminali

Un programma speciale di oncologia clinica molecolare

Usa: la prevenzione abbatte i casi di cancro colorettale

Giant Colon at UBC by tyfn, on Flickr

La prevenzione paga: è quanto emerge dal rapporto Cancer Statistics, 2014 pubblicato sull'ultimo numero della rivista A Cancer Journal for Clinicians. Lo studio mette in luce come l'uso della colonscopia, incrementato da una intensa campagna di prevenzione, negli ultimi 10 anni abbia ridotto negli Stati Uniti i casi di cancro colorettale del 30% fra gli adulti di età superiore ai 50 anni, la categoria più a rischio per questo tipo di patologia.

Il carcinoma del colon-retto rappresenta il terzo tipo di cancro più comune nel mondo per gli uomini (746.000 casi l'anno, 10% del totale), e il secondo per le donne (614.000 casi, 9.2 % del totale), con il 55% dei casi registrati nelle regioni più sviluppate (GLOBOCAN 2012). Ha origine a partire da lesioni precancerose a livello dei polipi, escrescenze di natura benigna che si formano in seguito a proliferazione delle cellule della mucosa intestinale. Come molti altri tumori, il tasso di sopravvivenza è legato in larga parte alla precocità della diagnosi: per questi due motivi, l'individuazione tempestiva delle lesioni precancerose tramite esame colonscopico rappresenta l'arma più efficace per combattere questa patologia. 

Lo studio, realizzato da alcuni ricercatori dell'American Cancer Society guidati da Rebecca Seigel, ha messo in evidenza come, a fronte di un aumento dal 19 al 55% del tasso di screening per gli adulti fra i 50 e i 70 anni, il tasso di incidenza del tumore del colon sia diminuito di 3.4 punti percentuali all'anno dal 2001 al 2010. Un declino, però, che si è dimostrato maggiormente consistente nelle fasce di età più elevate, raggiugnedo il 3,9% per gli over 50. Per gli over 65, poi, il declino ha avuto un ulteriore incremento nell'ultimo biennio in esame: dal 3.6% all'anno nel periodo 2001-2008 fino al 7,2% all'anno raggiunto fra il 2008 e il 2010. Anche il tasso di mortalità ha registrato un calo più pronunciato nel decennio in esame, con un declino del 3% annuo contro il 2% del decennio precedente (National Cancer Institute’s Surveillance, Epidemiology, and End Results Program; Centers for Disease Control and Prevention’s National Program of Cancer Registries).

"Questi continui cali di incidenza e mortalità mostrano il potenziale salva-vita dello screening colorettale, un potenziale di cui un numero stimato di 23 milioni di Americani fra i 50 e i 75 anni non stanno beneficiando, perché non in regola con gli esami" ha commentato Richard G. Wender, responsabile capo del controllo dei tumori. "Sostenere questo promettente trend richiederà sforzi concreti per assicurarsi che tutti i pazienti, in particolare quelli privi di copertura economica, abbiano accesso agli esami e alle migliori cure possibili".

Per tali ragioni è nata la campagna “80% by 2018”, che mira al raggiungimento di un tasso di screening per il tumore del colon dell'80% entro i prossimi 4 anni. La campagna, lanciata in questi ultimi giorni, è promossa dal National Colorectal Cancer Roundtable (NCCRT), una federazione statunitense di associazioni pubbliche, private e di volontariato che fa capo al Centers for Disease Control and Prevention e all'American Cancer Society, nata per incrementare gli sforzi nella lotta al cancro del colon attraverso collaborazione e integrazione delle conoscenze, con l'obiettivo ultimo di aumentare i tassi di screening per le categorie a rischio. 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Anna Rizzo

Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.0 Generic License (Foto: Philip Jeffrey, immagine che ritrae il Giant Colon Tour, un percorso multimediale realizzato nel 2013 alla University of British Columbia (Vancouver, Canada), per illustrare le diverse patologie che interessano il colon).                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna